thumbnail Ciao,

Il tecnico blucerchiato torna a mente fredda sulla vicenda del dito medio a Burdisso, pubblicando un breve comunicato sul sito ufficiale del club doriano.

Delio Rossi è di nuovo nell'occhio del ciclone, dopo la vicenda dei ceffoni a Ljajic, per questioni non strettamente di campo. Stavolta l'attuale tecnico della Sampdoria è finito nel mirino per il dito medio mostrato domenica pomeriggio a Burdisso nel corso del match poi vinto sulla Roma.

"E' imbarazzante, se arrivassi alla sua età in quelle condizioni mi farei delle domande", è stata la sentenza impietosa su quanto accaduto da parte di Daniele De Rossi.

Già a caldo Rossi aveva spiegato di aver solo reagito a delle provocazioni, inaccettabili proprio per un uomo della sua età e che tutto per lui finiva sul campo.

E dopo una notta di meditazione il buon Delio ha ribadito il suo pensiero con un breve comunicato pubblicato sul sito ufficiale della società blucerchiata: "Sono rammaricato per il gesto nel finale della partita di ieri, perché l'ho detto e lo ripeto: ho sempre dato rispetto e pretendo rispetto. Non tollero gli insulti senza motivo.

Per il ruolo che ricopro, accetto di buon grado la multa comminata dalla società, che insieme abbiamo deciso di devolvere in beneficenza all'Ospedale Pediatrico Giannina Gaslini".

Sullo stesso argomento