thumbnail Ciao,

L'attaccante colombiano al primo sigillo stagionale pensa però alla gara contro il Pescara: "Si tratta di una partita molto importante, vogliamo fare bene".

Il pareggio ottenuto contro il Milan non è da buttare. Anzi. Per il Cagliari è stato un punto d'oro, merito della prestazione del gruppo e di Ibarbo autore del vantaggio sardo. Ma resta l'amarezza di non aver potuto fare la pelle al 'Diavolo'.

L’attaccante colombiano esprime tutta la sua gioia per il primo goal stagionale: “Sono davvero contento di avere segnato, è il primo goal che realizzo quest’anno ed è bello averlo realizzato contro una squadra così importante. Peccato che non sia bastato per centrare la vittoria, come era nei nostri desideri”.

Una rete di testa, di certo, non la sua specialità: "Averlo realizzato di testa è ancora più bello. Il pallone l’aveva Conti ed alzando la testa mi ha fatto un cenno. Ho capito che la palla sarebbe arrivata lì e l’ho colpita, non potevo sbagliare, fortunatamente è poi entrata in porta".

Nonostante sia mancato poco per portare a casa l’intera posta in palio: “Purtroppo non è andata come avremmo voluto, e prendere goal al 36' della ripresa su rigore non è mai bello, ma anche queste dopotutto sono cose che fanno parte del calcio”.

Il prossimo futuro adesso si chiama Pescara, altra gara fondamentale in chiave salvezza: “Si tratta di una partita molto importante, essendo uno scontro diretto con una nostra concorrente per la salvezza. Vogliamo fare bene, lo prepareremo con grande impegno, per poi giocarlo con la mentalità ed il carattere giusto”.

Sullo stesso argomento