thumbnail Ciao,

Il presidente nerazzurro non nega le responsabilità della squadra negli ultimi tempi, ma nel contempo lancia una frecciatina alle giacchette nere.

L'Inter batte il Chievo e si risolleva alla grande dopo la crisi che aveva allontanato i nerazzurri dal terzo posto e che era culminata nell'abisso della brutta sconfitta di Siena.

Un momento difficile che tuttavia secondo Massimo Moratti, interpellato sulla questione nel prepartita della gara di San Siro, ha avuto anche motivazioni non prettamente tecniche...

"La flessione dell'Inter è stata dovuta a vari motivi, non dimentico nemmeno che in determinate partite siamo stati danneggiati - accusa il presidente nerazzurro, che poi riconosce anche le responsabilità della squadra - In altre abbiamo giocato male e ci sono stati degli errori".

Errori che tuttavia non mettono a rischio il rapporto con il giovane tecnico, che appare più che mai solido e a prova di ribaltoni: "Con Stramaccioni è stata una chiacchierata normale e gli ho parlato con piacere. E' intelligente, uno che non molla, professionalmente molto attento. Credo che qualcosa di buono possa venir fuori. Poi devi essere anche fortunato...".

Sullo stesso argomento