thumbnail Ciao,

"L'assenza di Diego si è fatta sentire - dice il capitano nerazzurro dopo il 3-1 al Chievo - Felicissimi per il ritorno in campo di Stankovic. Ora pensiamo all'Europa League".

Javier Zanetti non ha mai nascosto la testa sotto la sabbia, neppure dopo sconfitte dolorose come quella di Siena. E ora che la sua Inter ha battuto il Chievo interrompendo un digiuno che durava da un mese, il capitano nerazzurro può finalmente gonfiare il petto.

Contro i veronesi, Zanetti ha inoltre festeggiato la presenza numero 596. "Per me è un traguardo importante - ha detto a 'Inter Channel' nel dopo gara della partita di San Siro - e poter festeggiare dopo una vittoria è ancora più bello".

Nel finale è tornato Stankovic dopo nove mesi. "Siamo tutti felicissimi per lui. Ha dato un contributo alla squadra, come sempre ha fatto in questi anni. Ma è un bene anche il ritorno di Milito: la sua assenza si è fatta sentire. Non scopriamo ora la sua bravura, ci ha fatto vincere tante partite".

Domenica prossima ci sarà la Fiorentina, ma prima c'è da pensare al match di giovedì contro i romeni del Cluj. "Teniamo tantissimo all'Europa League - giura Zanetti - e proveremo ad arrivare fino in fondo, anche se non sarà facile perché abbiamo avversari molto forti".

Sullo stesso argomento