thumbnail Ciao,

Flamini sottolinea il punto conquistato: "Abbiamo dimostrato carattere recuperando, adesso la corsa continua, il campionato è una maratona, ci sono tante tappe"

Ottanta minuti in affanno, a causa dell'aggressività e dell'organizzazione tattica del Cagliari, poi un finale all'arrembaggio, cercando addirittura la vittoria-beffa. Al Milan non è bastato il forcing degli ultimi minuti per strappare tre punti a 'Is Arenas'. Mattia De Sciglio ai microfoni di Milan Channel ammette che la prestazione del Diavolo non è stata soddisfacente: "Ci siamo svegliati un po' troppo tardi e abbiamo permesso al Cagliari di crearci dei pericoli soprattutto in contropiede e poi sono stati molto attenti durante tutta la gara".

Autocritico anche sulla sua prova: "Nel primo tempo non riuscivo a spingere più di tanto, poi nella ripresa mi sono spinto di più, potevamo fare meglio in generale. Per come si era messa la gara, poi, siamo stati bravi a recuperarla però i tre punti ci avrebbero avvicinato ancor di più al terzo posto".

Mathieu Flamini sottolinea invece il valore del punto conquistato: "Meno male che siamo riusciti a recuperare la partita con la rete del pari, ma volevamo vincere ed è stato un peccato non avercela fatta nel finale. Abbiamo dimostrato carattere recuperando, adesso la corsa continua, il campionato è una maratona, ci sono tante tappe e adesso dobbiamo pensare di vincere col Parma e poi di presentarci al meglio col Barcellona".

Il francese ha scalato nelle ultime settimane le gerarchie di Allegri: "Io sto bene, nella prima parte di campionato sono rimasto in panchina, adesso il mister mi fa giocare e sono contento e ogni gara sono felice di poter dimostrare di essere all’altezza del Milan”.

Sullo stesso argomento