thumbnail Ciao,

L'attaccante bianconero è andato a segno senza scarpa, scatenando anche immediate illazioni regolamentari. Il goal, però, è assolutamente valido.

Vedremo e rivedremo tantissime volte il goal di Alessandro Matri, valido per il 2-0 della Juventus durante l'anticipo della ventiquattresima giornata di campionato, contro la Fiorentina.

L'attaccante bianconero, infatti, prima di trasformare in goal l'assist di Arturo Vidal ha perso la scarpa destra e, proprio al momento del tiro, si è ritrovato a calciare a piede scalzo. Nonostante questo, però, Matri è riuscito a battere Viviano e ha realizzare la marcatura.

Incredulo, lo stesso Matri ha raccolto la scarpetta e sorridendo l'ha lanciata in aria per festeggiare. E' subito partito il tam-tam delle voci relative ad una presunta irregolarità del goal, ma il regolamento dà ragione a Mazzoleni: se una scarpa viene infatti persa in maniera involontaria il giocatore può continuare a giocare il pallone.

Il goal dell'ex attaccante del Cagliari ha fatto tornare alla mente la celebre segnatura dell'attaccante del Verona Preben Elkjaer, a segno senza scarpa proprio contro la Juve nel corso del campionato 1984-85.

Sullo stesso argomento