thumbnail Ciao,

Il presidente rossonero torna ad accentrare l'attenzione su di sè, entrando a gamba tesa sull'allenatore del Milan con una dichiarazione che farà sicuramente discutere.

Dopo l'ormai famosa dichiarazione di 'mela marcia' su Mario Balotelli, il presidente Silvio Berlusconi torna a parlare senza peli sulla lingua del suo Milan. Questa volta la persona presa di mira dal numero uno rossonero è il tecnico Massimiliano Allegri, che sembra dunque sempre più lontano dal proseguire la sua avventura sulla panchina del 'Diavolo'.

All'uscita dalla sua visita alla Maschio Gaspardo, a Campodarsego nel padovano, il presidentissimo si concede ai giornalisti rispondendo alle domande sul suo Milan. Come riportato da 'Il Mattino di Padova', l'ex premier ha commentato il prossimo impegno in Champions League contro il Barcellona: "C'è una sola maniera per farcela, con il Barcellona: dobbiamo aggredirli fin da subito, dall'inizio. Dobbiamo avere un tridente in avanti e non farli giocare. Non c'è altra via. Altrimenti non ce n'è per nessuno".

Ma quando un giornalista chiede se la soluzione tattica è già stata riferita a mister Allegri, la risposta del patron è tanto incisiva quanto clamorosa, rigorosamente in dialetto veneto allargando le braccia: "No el capisse un casso".

Una frase che praticamente funge da preavviso di licenziamento, facilmente intuibile anche dalle precedenti dichiarazioni dello stesso Berlusconi, che ha sempre lasciato più di un dubbio sul futuro dell'allenatore toscano. Il match di Champions League tra Milan e Barcellona è in programma mercoledì 20 febbraio, ma Allegri adesso è sempre più in bilico.

Sullo stesso argomento