thumbnail Ciao,

Il tecnico indica le insidie del match di domani al 'Tardini' e su alcuni singoli afferma: "Kucka è da Barcellona, Immobile deve soltanto avere pazienza e saper aspettare".

Quattro punti in due partite dal suo ritorno al Genoa, ottenuti contro prima e terza della classe. Dopo aver fermato la Juventus e steso la Lazio, Davide Ballardini mette il Parma nel mirino ma avverte che per adesso nulla è stato ancora compiuto.

"Dobbiamo continuare a giocare con la massima concentrazione come abbiamo fatto con la Lazio. Ripeto che siamo soltanto all'inizio per il cammino verso la salvezza - ha affermato il tecnico in conferenza stampa - Domani a Parma occorrerà determinazione e convinzione".

Con i biancocelesti è arrivata la vittoria, ma per Ballardini c'è ancora da migliorare: "Abbiamo disputato una buona gara, ma ci sono stati alcuni atteggiamenti che non mi sono piaciuti: ci siamo rintanati un po' troppo e abbiamo subito gli avversari. E il Parma è una squadra forte con giocatori seri e molto ben preparati".

Il discorso dell'allenatore, poi, si sposta sui singoli: "Kucka è un grande giocatore che può ancora avere margini di miglioramento. E' da Real Madrid, ma può diventare da Barcellona. E' un giocatore che può dare ancora molto - assicura - Immobile? Non è incompatibile con Borriello, ma c'è da dire che molti giocatori che disputano buone gare in Under 21 poi non trovano posto nei propri club. Deve soltanto aver pazienza e saper aspettare".

Sullo stesso argomento