thumbnail Ciao,

"Domani voglio umiltà ed equilibrio - dice il neo tecnico rosanero - Spero che la gente sia il dodicesimo giocatore. Ilicic? Non dovrebbe recuperare".

Per il Palermo la gara del Barbera col Pescara non è un match come gli altri, ma un nuovo inizio. Dopo la sfortunata esperienza di Gian Piero Gasperini tocca ora ad Alberto Malesani, che farà il proprio esordio domani e che in conferenza presenta il delicatissimo match.

"Questa settimana è stata intensa - esordisce - abbiamo raccolto le forze e fatto un bel lavoro in profondità per analizzare sia le problematiche che le cose positive. Non voglio dire quali siano i problemi maggiori, questo ce lo teniamo per noi, ma dico che ci sono anche parecchi aspetti positivi".

Sull'undici che scenderà in campo, l'ex allenatore del Genoa dà qualche pista. "Non credo che Ilicic recupererà. Giocherò con un centrocampo più folto, col trequartista ad agire da seconda punta. Ma col Pescara voglio prima di tutto umiltà: ricordiamoci che hanno più punti di noi. E poi equilibrio. Anche dall'equilibrio può nascere il goal".

"Miccoli? Domani non ci sarà, ma non so chi farà il capitano - continua Malesani - io non l'ho mai deciso, lo farà la squadra. Oggi Fabrizio giocherà con la Primavera: è un segnale che ha voglia di recuperare continuità. Su Dybala dico che già prima di venire qui mi sembrava interessante, ma deve giocare con gioia, spensieratezza, senza pressioni".

"Purtroppo in pochi hanno avuto continuità di allenamenti e partite - dice ancora il neo tecnico rosanero - ed è un aspetto da valutare con attenzione, perché domani non si può sbagliare. Però ho trovato una squadra vogliosa di rompere l'incantesimo. Non faccio proclami, ma spero che domani, nonostante il tempo, la gente possa essere il dodicesimo giocatore".

Sullo stesso argomento