thumbnail Ciao,

Salamon si presenta al Milan: "Mi ispiro a Nesta. Non vedo l'ora di guarire e giocarmi le mie chance, Raiola mi ha detto..."

Il giovane difensore polacco è stato presentato oggi alla stampa: "Voglio far parte in toto del progetto Milan, il mio obiettivo è rimanere qui anche il prossimo anno".

E' tempo di presentazioni per Bartosz Salamon. Il neo acquisto del Milan si è presentato oggi alla stampa nel centro sportivo di Milanello, parlando delle sue caratteristiche, dei suoi obiettivi e delle sue aspettative in maglia rossonera, che spera di indossare per tanto tempo.

"Mi sto allenando tanto - dichiara - , faccio doppie sedute per recuperare il prima possibile. Spero di allenarmi in gruppo entro una settimana. Qui mi trovo bene, mi stanno aiutando tutti. Non ho ancora parlato con Allegri. Penso che lo farò quando entrerò in gruppo".

Dal Brescia al Milan è un bel salto. Salamon vuol dimostrare di essere pronto alla Serie A: "Il 30 sera pensavo di rimanere al Brescia, poi il giorno dopo mi hanno chiamato per andare in sede al Milan a firmare. E' successo tutto in fretta. Ho fatto bene con il Brescia, a al Milan dovrò fare ancora meglio. I primi mesi mi serviranno per capire in cosa devo migliorare, soprattutto sulla velocità. In serie B non ho mai sofferto la velocità dei giocatori più piccoli ma in serie A è diverso. Vedremo come andrà''.

Il giovane polacco sottolinea la sua duttilità in campo: "Ho sempre fatto il centrocampista, non c'erano tanti giocatori della mia stazza. Ai tempi del Foggia ero più un regista, mentre negli ultimi due anni sono cresciuto del punto di vista difensivo e così sono diventato difensore.''

Adesso il suo obiettivo ed entrare il prima possibile in campo con la maglia rossonera: "In questo momento voglio guarire e rientrare in gruppo. Poi voglio sfruttare al massimo tutte le occasioni che il mister mi darà. Spero di rimanere qui anche il prossimo anno. Il Milan sta iniziando un nuovo ciclo con i giovani. Voglio sfruttare questi mesi per fare bene e far parte di questo progetto".

Il suo modello? Un certo Alessandro Nesta..."Mi ispiro a lui, mi è sempre piaciuto tantissimo. Adesso però non dite che gli assomiglio. Ho preso il numero 14 perchè ce lo avevo a Brescia".

Infine una battuta anche sul suo manager, Mino Raiola: "Mi ha detto che questa è l'occasione della mia vita e di sfruttarla. Sono nel club dei miei sogni e non voglio farmi scappare questa occasione. Tre anni fa sono andato a vedere Napoli-Milan e ho subito pensato che sarebbe stato bellissimo giocare qui. Il mio sogno ora è esordire con questa maglia''.

Sullo stesso argomento