thumbnail Ciao,

Il tecnico viola ha parlato della sfida di domani con la Juventus e del suo futuro: "Non mi sento pronto per il salto in una big come Real Madrid o Manchester United...".

Vincenzo Montella pregusta il colpaccio. Per i tifosi della Fiorentina l'avversario di domani, la Juventus, è il 'Nemico' storico, quello da battere a tutti i costi. Dopo l'ottima prestazione sfoderata all'andata (che ha fruttato però un solo punto), i viola sognano di prendersi la posta piena allo 'Stadium'.

"Proveremo a vincere contro ogni avversario", è la promessa del tecnico, che per la sfida di Torino vede due potenziali protagonisti: Jovetic e Viviano. "Jo-Jo si è sbloccato con il Parma, Viviano sta bene, è recuperato", ha spiegato Montella nel corso di un'intervista al quotidiano 'La Nazione'.

La Fiorentina, a suo avviso, deve continuare sulla strada della programmazione e della crescita graduale: solo così si potrà provare a colmare il gap con le big. "Vogliamo migliorare la squadra: servono idee e metodo, perché la differenza economica con alcune squadre è sempre forte".

Idee chiarissime anche sul futuro personale: il mister si vede a lungo a Firenze, con la speranza di riuscire a conquistare l'ambito tricolore. "Per me i grandi club sono il Real, il Manchester United, il Barcellona ed il Bayern: non mi sento pronto per questo salto. Un sogno? Mi piacerebbe diventare l'allenatore del terzo scudetto viola". Parole che sicuramente galvanizzeranno l'appassionato pubblico fiorentino.

Sullo stesso argomento