thumbnail Ciao,

Presentato alla stampa l'ultimo acquisto della dirigenza Cairo. Polemiche verso la ex squadra: "Non voglio parlare del Pescara, meglio dimenticare. Il Torino ha un gruppo vero".

Presentazione non senza polemiche quella di Jonaths Cristian De Jesus, attaccante ex Pescara che nella sezione invernale di mercato è passato al Torino con la cui maglia ha esordito nei minuti finali lo scorso weekend, nello 0-0 interno contro la Sampdoria.

Il brasiliano, che era passato al Pescara la scorsa estate dopo due stagioni a Brescia da 16 reti totali, non ha trovato un gran feeling con l'ambiente dei delfini: "Non voglio parlare del mio passato in Abruzzo - ha dichiarato Jonathas in conferenza stampa - preferisco dimenticare".

Jonathas che qui a Torino ha trovato il suo connazionale Barreto sembra entusiasta della scelta fatta: "Qui sto molto bene, questo è un gruppo vero. - ha dichiarato il brasiliano - Quando il mio procuratore mi ha proposto il Toro ho risposto con entusiasmo e la mia scelta è stata immediata. Questa è una piazza fantastica e vestire la maglia granata è un sogno".

Classe 1989, nativo di Justinopoli, Jonathas, prima di approdare in Italia aveva provato la 'fredda' esperienza olandese con la maglia dell'AZ Alkmaar. Ma ora sembra aver trovato l'ambiente che fa per lui.

"Ventura è un grande allenatore. Con lui rimango sul campo di allenamento anche oltre l'orario per approfondire situazioni e schemi. ha continuato l'attaccante che vestirà la maglia numero 80 - Con un allenatore così posso crescere e migliorarmi in tutto".

Per Jonaths la concorrenza lì davanti porta i nomi di Bianchi, Meggiorini e Barreto, ma il brasiliano sembra sicuro di sè: "Abbiamo molta qualità in attacco, ma io sono qui per imparare e dare i mio contributo"

Sullo stesso argomento