thumbnail Ciao,

Il centrocampista giallorosso ha accolto positivamente il cambio di allenatore, confidando in un'inversione di rotta con la nuova guida tecnica in panchina.

L'esonero di Zdenek Zeman in casa Roma è stato accolto con palese disappunto da gran parte della tifoseria giallorossa. Non è dello stesso avviso Miralem Pjanic, che invece approva la scelta della società e confida in un cambiamento repentino degli schemi di gioco.

Il centrocampista ha parlato alla stampa bosniaca dopo l'impegno con la sua Nazionale: "La priorità è sempre il bene della Roma. Veniamo da un periodo difficile, il nostro obiettivo era quello di stare nei primi posti in classifica, mentre ora siamo piuttosto distanti. E' ovvio che qualcosa doveva cambiare. In queste situazioni, si cerca sempre un responsabile. Spero che con il nuovo allenatore le cose cambieranno. Siamo incappati in un momento negativo, ma abbiamo le qualità per fare bene".

Pjanic ha già individuato il problema di questa Roma: "Penso che il problema principale sia stata la mancanza di equilibrio. Abbiamo il miglior attacco del campionato, ma una delle peggiori difese. Personalmente mi piace giocare in attacco, ma la squadra viene prima. Il gioco in Italia è molto tattico. Bisogna mettere la stessa attenzione sia nella fase offensiva sia in quella difensiva, e noi non lo abbiamo fatto. Il nostro gioco d'attacco in realtà è stata la nostra debolezza. Ora spero che saremo in grado di lavorare su questo aspetto, e di risalire in classifica".

Sul fronte mercato, il centrocampista ex Lione smentisce la trattativa con il Barcellona: "E' facile che circolino delle voci, non è mai facile gestire la comunicazione in questi casi. Per il discorso relativo al Barcellona, mi sono solo limitato a smentire qualsiasi contatto. Ma, anche in questo caso, sono uscite interpretazioni diverse e sembrava che, alla fine, fossi a un passo dal trasferimento, cosa che non è assolutamente vera. Il Barcellona per un calciatore è sempre qualcosa di speciale. E' uno dei migliori club al mondo. Ma io ho un contratto con la Roma e, anche se ultimamente non siamo andati bene, sono assolutamente soddisfatto. Qualunque squadra fosse interessata a me, dovrebbe comunque prima parlare con la Roma, io non ho nulla da dire. Ho solo bisogno di giocare bene, e questo è tutto".

Sullo stesso argomento