thumbnail Ciao,

Il difensore svedese del Genoa ha voluto chiarire il suo punto di vista sul tocco di mano che ha scatenato le ire dei bianconeri, forte anche dell'appoggio della classe arbitrale.

Del suo intervento in area di rigore contro la Juventus se ne è parlato per giorni e giorni. Adesso è il turno di Andreas Granqvist raccontare cosa ne pensa di uno degli episodi più controversi delle ultime giornate di campionato, che ha fatto gridare allo scandalo l'intero ambiente bianconero.

"Mi ha fatto piacere sapere del pronunciamento degli arbitri - riporta le parole del difensore del Genoa 'TuttoJuve.com'-. Non c'era, è stato un rimpallo, un tocco involontario, dopo quello con la gamba. In Italia gli arbitri sono bravi, può capitare di sbagliare, ma la vostra scuola è apprezzata in tutto il mondo".

Sulla questione, infatti, si è eposto nei giorni scorsi il disegnatore arbitrale Stefano Braschi che ha promosso la decisione dell'arbitro Guida considerando il tocco di mano dello svedese 'involontario ed al limite ma non da rigore'.

Sullo stesso argomento