thumbnail Ciao,

Il perno del centrocampo biancoceleste si è infortunato allo zigomo in uno scontro con Piquè nel match tra Uruguay e Spagna. Esclusa la frattura, ma in dubbio col Napoli.

La presentazione di Louis Saha da parte della Lazio nella giornata di mercoledì è stata anche l'occasione per rivendicare la bontà del lavoro svolto da parte di Claudio Lotito e Igli Tare.

Il Ds biancoceleste ha nella circostanza anche mandato una stilettata all'ambiente: "Saha è un attaccante con caratteristiche importanti - ha premesso l'uomo mercato dell'Aquila - può elevare il tasso tecnico della nostra squadra. Abbiamo fatto questo intervento per dimostrare alla piazza che la società ha idee molto chiare, sa dove vuole arrivare. Lui ha accettato la sfida, avrebbe potuto firmare contratti più lunghi, ha scelto la Lazio. Vuole dare una mano, ha entusiasmo. Con Saha possiamo raggiungere tutti gli obiettivi".

"La Lazio è in finale di Coppa Italia, è terza in campionato, è nei sedicesimi di Europa League, non stiamo facendo danni come qualcuno dice - ha attaccato Tare, come riferito dal 'Corriere dello Sport' - Nelle ultime 100 partite di campionato, per 95 volte la squadra è stata tra le prime cinque della classifica. Abbiamo raggiunto tre finali e possono diventare quattro. Lo stemma della Lazio va portato in alto con orgoglio, contro i gufi che augurano il male dalla mattina alla sera...".

E proprio in serata, tuttavia, i gufi di cui sopra hanno cercato di mettere un ulteriore bastone tra le ruote della squadra biancoceleste, ultimamente un po' frenata dagli infortuni nella sua rincorsa alla Champions, visto che durante il match amichevole tra Uruguay e Spagna, Alvaro Gonzalez si è infortunato allo zigomo in uno scontro con Piquè.

Si temeva la frattura, ma gli esami subito effettuati nell'ospedale di Doha hanno escluso l'ipotesi peggiore. Per il perno imprescindibile del centrocampo di Petkovic soltanto un grosso gonfiore (e il dolore) all'occhio destro. In ogni caso la sua presenza nel fondamentale match contro il Napoli è tutta da valutare.

Chi dovrebbe essere invece della partita è Hernanes, che otto giorni dopo il trauma cranico subito in Coppa Italia con la Juventus si è allenato col caschetto 'alla Chivu' e potrebbe sfoggiarlo anche sabato sera all'Olimpico. "Io mi sento bene, col Napoli spero di giocare", ha sentenziato il 'Profeta'.

Sullo stesso argomento