thumbnail Ciao,

"Per me quella storia finì 5' dopo il termine del match" dice il tecnico, che si gode il bel momento a Genova: "Ho trovato ragazzi ricettivi. Zeman? Non mi aspettavo l'esonero".

Da quando c'è lui in panchina, la Sampdoria ha ripreso a volare. Come a inizio campionato, quando una sequenza di vittorie aveva polverizzato la penalizzazione e illuso tutto l'ambiente. Poi il crollo, culminato con l'esonero di Ferrara. Ora, Delio Rossi ha il compito di costruire qualcosa d'importante in blucerchiato. E i presupposti sono più che buoni.

"Sono contento dei risultati - dice il tecnico, intervistato in esclusiva dal 'Corriere dello Sport' - ma soprattutto di avere trovato un gruppo ricettivo. Ho trovato equilibrio con la difesa a tre perché mi sono reso conto di non avere uomini adatti per altri moduli. Non sono un integralista. La firma fino al termine della stagione? Volevo lasciare libero il club di valutare se aveva scelto la persona giusta. Ma vedo il mio futuro qui, a Genova".

La rinascita della Samp è coincisa con l'esplosione di Icardi, attaccante conteso da due... nazionali. "Se mi chiedesse un consiglio non saprei dargli suggerimenti, è una decisione troppo personale. Mauro è un attaccante moderno: ha solo 19 anni, ma se continua così diventerà come Milito. Ma deve ancora dimostrare molto, e far bene con noi".

Delio Rossi è un seguace di Zeman, ma domenica non se lo troverà di fronte. "Il suo esonero da parte della Roma non era ipotizzabile, perché è uno degli allenatori più bravi d'Italia. Non credevo finisse così, ma non ho elementi per giudicare. Loro hanno una grande squadra, soprattutto in prospettiva. E Totti è il più forte italiano in attività. Io vicino ai giallorossi in passato? No, mai".

Sentimento di rivalsa nei confronti della Fiorentina, che lo cacciò a maggio dopo la scazzottata con Ljajic? "Nessuno, perché là sono stato trattato bene. Montella mi piace molto, e tutti quei giocatori li avrei presi anch'io. Purtroppo a Firenze è successo l'imponderabile. Ma per me quella storia era chiusa 5 minuti dopo la fine della partita. Su di me sono stati dati giudizi sommari, superficiali e moralistici".

Sullo stesso argomento