thumbnail Ciao,

Servono 4,2 milioni per chiudere al meglio la stagione: si cercano soluzioni alternative e nuovi soci per aumentare liquidità. Intanto domenica ci sarà in campo il talismano Curci.

Periodo tutt’altro che positivo al Bologna. La recente vittoria esterna di Pescara non ha risolto i problemi societari che ormai si trascinano da mesi. Il nodo da sciogliere riguarda il pagamento degli stipendi che secondo quanto trapela dalle pagine dellaGazzetta dello Sport non sono stati ancora pagati.

Si respira aria di crisi, dunque, in casa felsinea, visto che un aumento di capitale è in programma solo dopo la metà del mese. Servirebbero 4,2 milioni per chiudere al meglio la stagione ed evitare una nuova penalizzazione come accadde sotto la gestione Porcedda.

Il presidente Guaraldi resta per il momento l’unico in grado di 'rimpolpare' le casse rossoblù, con il 'Signor Segafredo', ovvero Massimo Zanetti, pronto a subentrare e versare soldi freschi, dopo i 4 milioni investiti qualche mese fa. Mentre sembra svanita l’ipotesi di un passaggio al petroliere Volpi. La situazione rischia di precipitare e se non si troveranno le adeguate soluzioni si rischia il baratro finanziario.

Intanto c’è da pensare alla salvezza. Domenica gli uomini di Pioli affronteranno al Dall’Ara il Siena. Piccola curiosità: in porta dovrebbe andare ancora Curci che ha soffiato il posto al titolare Agliardi. L’ex senese è ormai una sorta di talismano: tre presenze e tre vittorie in campionato. Con lui in campo il Bologna è uscito sempre vittorioso...

Sullo stesso argomento