thumbnail Ciao,

"Io non avrei esonerato Zeman" è l'opinione di Rosella Sensi, ex presidente della Roma. "Mio padre mi insegnò che l'allenatore se ne va quando lo vuole lui" ha detto a 'RaiSport'

Due ex voci giallorosse si sono fatte sentire nelle ultime ore. Ovviamente l'argomento è il cambio in panchina. La prima è quella di Rosella Sensi. Su 'RaiSport1' l'ex presidente della Roma afferma: "Io non avrei esonerato Zeman. Mio padre mi ha insegnato che alla Roma l'allenatore non si esonera se non quando è lui stesso a dire che vuole andare via".

"E' ovvio, ognuno poi fa le scelte che ritiene giuste, ma io non avrei dato un taglio così netto" ha aggiunto la figlia di Franco Sensi, criticando l'operato della dirigenza americana, che ha deciso di voltare pagina e dare il benservito al boemo.

L'altra voce è quella dell'ex allenatore dei giallorossi Luis Enrique, che sul suo account twitter ha scritto: "Un grosso in bocca al lupo Aurelio!". Il tweet ovviamente è dedicato ad Andreazzoli, nuovo tecnico dei giallorossi e un anno fa membro dello staff dell'allenatore spagnolo.

Sullo stesso argomento