thumbnail Ciao,

'Lorenzinho' a tutto campo dal ritiro dell'Under 21: "Italia-Germania è piena di fascino. Sabato vogliamo i tre punti. Spero di ripagare Mazzarri per la fiducia che mi sta dando".

Dal ritiro dell'Under 21 prende la parola Lorenzo Insigne, per parlare di temi "azzurri". Da un lato infatti c'è la Nazionale che domani affronta la Germania in amichevole, dall'altro il Napoli e il sogno scudetto.

Riguardo al match dello Stadio degli Ulivi di Andria di domani pomeriggio, il giovane talento partenopeo ha detto: "Italia-Germania è sempre una partita piena di fascino e di grande interesse. Vogliamo vincere".

Ma è ovvio che Insigne sentirà molta più pressione sabato sera, quando il Napoli andrà a fare vista alla Lazio: "Andremo all'Olimpico conoscendo il risultato dei bianconeri e cercheremo in ogni caso di portare i tre punti a casa. Un vantaggio giocare conoscendo il risultato dei nostri rivali? È lo stesso. Noi pensiamo solo alla nostra classifica. Siamo un ottimo gruppo -ha proseguito l'attaccante-. Dobbiamo vincere tutte le partite, sperando di vincere alla fine qualcosa".

Parole di gratitudine poi per Mazzarri: "Sono contento dello spazio che mi sta concedendo: davanti a me ci sono giocatori come Hamsik, Pandev e Cavani dai quali ho tanto da imparare. Sono l'unico giovane -spiega Insigne- sempre utilizzato dal tecnico: mi sta dando fiducia e spero di ripagarlo. E' un sogno allenarmi con giocatori che avevo visto in tv. Da Cavani devo prendere la cattiveria sotto porta".

Infine un pensiero per Zdenek Zeman, che lo ha lanciato la scorsa stagione nel Pescara: "Mi dispiace che sia stato esonerato, ma resta un grande allenatore. A Pescara ha trovato un gruppo di giovani che lo ha seguito in tutto e per tutto, cosa che non è successa a Roma".

Sullo stesso argomento