thumbnail Ciao,

I due attaccanti di riserva uniti da questo singolare dato. Hanno una media realizzativa più alta rispetto ai titolari Giovinco e Vucinic. Chissà se Conte ne terrà conto in futuro.

Che strano paradosso quello che riguarda Alessandro Matri e Fabio Quagliarella. Numeri e statistiche alla mano, i due attaccanti di ‘riserva’ della Juventus giocano poco ma segnano di più rispetto ai compagni ‘titolari’.

L’ex attaccante del Cagliari, in goal domenica scorsa contro il Chievo, va a segno ogni 209,4, minuti, mentre l’ex bomber partenopeo vede la porta ogni 96,4 minuti. E i titolari che fanno? Stanno a guardare, verrebbe da dire. In realtà, la loro media realizzativa è inferiore a quella dei sostituti. Sebastian Giovinco è fermo a 214,7 minuti, Mirko Vucinic a 221,8.

Singolare, poi, il destino di Quagliarella. Sempre con le valigie pronte, l’attaccante bianconero ha però segnato goal pesantissimi. Rispetto alla ‘Formica Atomica’ ha giocato meno della metà e segnato quanto lui: quota 10 goal. L’ex attaccante del Napoli incide notevolmente sui risultati e questo a Torino non passa inosservato, nonostante si cerchi altrove il top player.

A riguardo, il nuovo arrivato Nicolas Anelka è già entrato nel 'clima Juve', nel senso che lentamente sta prendendo confidenza con il gruppo bianconero. In settimana, viste le partenze dei Nazionali, sarà seguito da Antonio Conte che ha previsto per lui un allenamento specifico e personalizzato. Obiettivo: tornare utile in Champions in vista del doppio confronto con il Celtic.

Sullo stesso argomento