thumbnail Ciao,

Il centrocampista svizzero rilancia le ambizioni dei partenopei senza dimenticare le dirette concorrenti: "La corsa al tricolore è aperta anche alla Lazio ed alle milanesi".

Adesso si può dire: il Napoli punta ufficialmente allo Scudetto. La parola 'tricolore' non è più un tabù nello spogliatoio azzurro che punta dritto all’inseguimento della Juventus.

Dalle pagine del portale svizzero 'Tagesanzeige' ha parlato Gokhan Inler che ha fatto il punto in casa azzurra dopo l’ottimo avvio del 2013. Senza nascondersi ha poi ammesso: “Sarebbe bello diventare campioni – ha detto il centrocampista dal ritiro con la Svizzera alla vigilia della sfida di Atene contro la Grecia — i tifosi e la città impazzirebbero. Noi, però, ragioniamo partita per partita ed inoltre la corsa al tricolore è aperta anche alla Lazio ed alle milanesi”.

Parole di buon senso che rilanciano le ambizioni dei partenopei, nonostante Inler non trovi tanto spazio: “Giochiamo quasi sempre con il modulo 3-4-1-2, ragion per cui uno di noi è costretto a restare fuori – ha motivato lo svizzero —, però la sana competizione ha creato uno stimolo reciproco. Quello che conta per noi è il collettivo, non c'è spazio per alcun tipo di personalismo”. Come dire, si vince tutti insieme e l’obiettivo deve essere uguale per tutti.

Infine, a margine delle dichiarazioni del capitano elvetico, da segnalare i soliti problemi legati alle pessime condizioni in cui versa lo stadio San Paolo. L'assessore allo sport del Comune partenopeo, Pina Tommassielli, a 'Radio Kiss Kiss' ha affermato come la Uefa abbia ufficialmente richiesto che vengano eseguiti per la prossima stagione dei lavori per migliorare l’illuminazione nell’impianto di Fuorigrotta.

Sullo stesso argomento