thumbnail Ciao,

L'ex giocatore del Gubbio, ora nello staff dell'Aston Villa, ha ricevuto il Premio Cartellino Viola 2012 per il fair play e ha voluto commentare la sua premiazione.

Una delle più belle immagini del nostro calcio è sicuramente quella rappresentata dall'ex calciatore del Gubbio Simone Farina, che denunciò le combine per la gara di Coppa Italia tra Cesena e Gubbio. Lo stesso Farina ha voluto commentare la premiazione facendo un appello al mondo del calcio.

Intervistato ai microdoni di 'Viola Channel', l'ex giocatore del Gubbio ha raccontato la sua vita in terra britannica: "Vivo in Inghilterra dove il Fiar Play è una normalità. Lavoro con i bambini, come l'Aston Villa mi ha chiesto. Amavo giocare, ma vivere il calcio da Coach è un'esperienza fantastica. Non ho mai voluto sfruttare la mia notorietà. Difendo con il silenzio la mia scelta e ho vissutto in passato attorno a me alcuni comportamenti ambigui".

Poi Farina si appella al mondo del calcio e rivela un desiderio personale: "Ora lavoro anche per la Fifa e l'Interpol, con grande interesse. Il messaggio che voglio far passare è che nel calcio chi denuncia non è solo e non lo sarà mai. Un giorno vorrei rappresentare l'Italia perchè amo il mio paese".

Sullo stesso argomento