thumbnail Ciao,

Il presidente della Fiorentina spera in una sfida all'insegna del fair play contro gli eterni rivali bianconeri, parlando anche dell'incedibilità di Jovetic sul mercato.

La Fiorentina si avvicina alla sentitissima sfida contro la Juventus, il presidente Mario Cognigni spera di poter vedere uno spettacolo all'insegna del fair play, nonostante la storica rivalità tra i due club. Il patron ha anche parlato di mercato, confermando l'incedibilità di Stevan Jovetic.

Intervenuto a margine della cerimonia di consegna del 'Premio Fair Play Cartellino Viola', il presidente viola ha fatto il punto della situazione ai microfoni di 'Sky Sport': "Abbiamo sempre mostrato la filosofia del nostro gioco, anche se non arrivavano i tre punti. Ieri abbiamo riconquistato la vittoria. Per noi il Premio Fair Play è un passo importante perché crediamo in questi valori. Sicuramente la sfida con la Juventus è molto sentita, ma noi speriamo in una gara nel pieno rispetto della correttezza. In questi anni i tifosi della Fiorentina hanno dimostrato di essere cresciuti moltissimo. Mi auguro che anche a Torino possa esserci la stessa atmosfera".

In vista della Juventus, Cognigni sottolinea l'importanza del progetto cominciato dalla società: "E' chiaro che la Juventus è una grande squadra ma noi la affronteremo consci delle nostre capacità. Noi quest'anno abbiamo iniziato un nuovo percorso, non più un progetto, ma un percorso concreto, che speriamo ci possa portare ad alzare trofei".

Infine un commento sul calciomercato, con la smentita riguardo la presunta clausola che vieterebbe la vendita di Jovetic alla Juventus: "Io non mi occupo direttamente del calciomercato, è un professionale distacco. Il giocatore ieri ha spiegato che ha un contratto con noi e si trova bene. Non esiste nessuna clausola simile, ma Jovetic è importantissimo e non lo ritengo cedibile".

Sullo stesso argomento