thumbnail Ciao,

Preziosi applaude l'Udinese per l'aplomb post-Milan e punzecchia la Juve: "Agnelli ha detto che non si può essere sempre dei Lord, non lo sono stati..."

Il presidente del Genoa ha parlato anche dell'ottimo impatto che il nuovo allenatore ha portato all'interno dello spogliatoio del Grifone.

Dopo la vittoria in extremis contro la Lazio il Genoa di Ballardini e di Preziosi è salito tre punti sopra la salvezza. E' arrivato, puntuale come sempre, il commento del presidente del Grifone, che ha parlato sia del nuovo tecnico che del vecchio Del Neri.

"I ragazzi hanno giocato molto bene, credo sia stata una vittoria meritata ed importante che ci permette di salire tre punti sopra la salvezza. Con gli innesti che abbiamo fatto e grazie alla serenità che ha portato credo che Ballardini riuscirà a raggiungere la salvezza. Secondo me però ha avuto anche un po' di fortuna, un allenatore bravo come Del Neri ha perso un po' di autostima dopo aver perso troppe partite e non ha avuto più la fiducia della squadra".

Poi il patron è tornato sulle polemiche arbitratli post Juve-Genoa: "Credo che quello dell'Udinese dopo la partita contro il Milan sia stato un comportamento da elogiare. La Juve ha esagerato nelle reazioni, giustamente chi ha esagerato è stato punito. Ma si sono resi conto dello sbaglio che hanno fatto. Agnelli ha detto che non si può essere dei Lord dopo le partite, e non lo sono stati".

Sullo stesso argomento