thumbnail Ciao,

Secondo il difensore azzurro nella prossima giornata di campionato "c'è un intreccio di partite che potrebbe ribaltare tutto". Il riferimento è a Juve-Fiorentina e Lazio-Napoli...

Il Napoli continua a vincere e si candida come principale antagonista della Juventus (ieri tornata in vetta da sola) per la lotta scudetto. Gli scenari sembrano ormai chiari: per il titolo sarà lotta fino alla fine tra queste due squadre. Attenzione, però, alle insidie del calendario, come avverte il capitano azzurro Paolo Cannavaro.

"Oggi la classifica dice che siamo l'anti-Juve, ma la prossima giornata c'è un intreccio di partite che potrebbe ribaltare tutto", ha spiegato il difensore, tra i primi ad arrivare oggi a Milano al tradizionale incontro organizzato dalla Figc tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di serie A. Il riferimento è ai due anticipi di sabato prossimo, Juventus-Fiorentina e Lazio-Napoli, che potrebbero dire molto sul destino di questo campionato.

Cannavaro, come tutta la squadra, rimane comunque giustamente ambizioso: "Il nostro sogno è lo scudetto". Inutile nascondersi, insomma, anche perchè la tifoseria inizia a crederci e spinge i propri beniamini verso un traguardo che da troppo tempo non viene centrato.

Oltre che al calendario, il Napoli, secondo il giocatore, dovrà fare attenzione alla risalita del Milan: "Il Milan è il Milan, è forte e questo sarà un campionato molto equilibrato".

Sul vertice odierno: "Questi incontri sono sempre utili, ogni tanto fa bene vedersi e parlare senza pressioni tra di noi. E' giusto che ci sia l'adrenalina, ma poi a fine gara è meglio raffreddarsi un po' e fare dichiarazioni più serene".

Questo, infine, il suo parere sull'esperimento dei sei arbitri: "Sono favorevole a continuare su questa strada. Faccio l’esempio del basket, dove in un campo piccolissimo ce ne sono tre. Fosse per me utilizzerei ulteriormente anche la tecnologia".

Sullo stesso argomento