thumbnail Ciao,

L'attaccante svizzero di origini nigeriane ha stupito tutti nella sfida contro l'Inter. Iachini se lo coccola: "Sono contento per il goal e per l'apporto che ha saputo dare"

Sconosciuto ai più, non a chi ha avuto modo di seguire in questi anni le Nazionali Under 21 o il campionato francese: adesso anche la Serie A ha scoperto le doti di Innocent Emeghara, attaccante svizzero ma di origini nigeriane, protagonista assoluto nella vittoria del Siena contro l'Inter.

Cresciuto tra Zurigo, Winterthur e Grasshoppers, Emeghara è stato scovato dalla società toscana nel Lorient. Arrivato a gennaio in sordina, Innocent si è subito rivelato un acquisto azzeccato: "Abbiamo visionato molti dvd con il direttore Antonelli - racconta Iachini - e lui ci è sembrato un attaccante con la giuste caratteristiche, specie per la velocità. Sono contento per il goal e per l'apporto che ha saputo dare".

Per qualcuno potrebbe diventare in estate un uomo-mercato ma Antonelli frena: "Tranquilli, abbiamo preso i giocatori che possono aiutarci a raggiungere la salvezza. Sono contento per Emeghara, ha qualità e carattere. Non mi stupisce che abbia risposto in questo modo e spero sia solo l'inizio. Diamo merito al mister di averlo fatto partire titolare".

Emeghara, che ieri dopo aver ricevuto i complimenti di tutti si è dileguato senza rubare troppo la scena ("aveva da fare", raccontano a Siena), ha espresso con poche parole la sua soddisfazione per la grande prestazione contro l'Inter: "Sono davvero felice, la sognavo una giornata del genere".

Entuasiasti i tifosi della Robur, tornati a sperare in una storica salvezza grazie alle giocate e alle accelerazioni del folletto col 10 sulle spalle...

Sullo stesso argomento