thumbnail Ciao,

Durissimo il giudizio del patron dell'Udinese al termine della gara persa dai friulani contro il Milan a causa di un rigore 'generoso' dato dall'arbitro alla squadra di Allegri.

Durissima la reazione del patron dell'Udinese, Giampaolo Pozzo, alla decisione dell'arbitro Valeri di concedere un calcio di rigore al Milan all'ultimo minuto della gara di San Siro per un presunto fallo, che i friulani giudicano inesistente, da parte di Heurtaux su El Shaarawy. Penalty che, trasformato da Balotelli, ha finito per decretare la sconfitta dei friulani.

"Siamo sfortunati, inizialmente avevano designato un altro arbitro per questo incontro. - il commento a caldo di Pozzo al sito ufficiale bianconero - Questo fischietto fa parte di quei due-tre arbitri che sono tecnicamente inadeguati a fare i direttori di gara. Già in passato mi ero espresso sul suo operato: Valeri non ha equilibrio per arbitrare in Serie A. Con lui è sempre una lotteria e in questa lotteria noi siamo sempre perdenti".

Dopo di che Pozzo non si limita ad attaccare ma porta esempi concreti delle sue affermazioni: "Ricordo, a memoria, gli episodi negli anni precedenti con Parma, lo stesso Milan e all'andata nella gara con la Juventus. - ha dichiarato il patron - E' stata una sciagura, non ha equilibrio nelle decisioni fondamentali. Anche oggi ha fatto alla squadra avversaria un regalo  decisivo per le sorti dell'incontro".

"Se la classe arbitrale escludesse fischietti come questo - ha concluso Pozzo nel suo discorso - sicuramente migliorerebbe la situazione di tutta la categoria perché i nostri arbitri, tranne in alcuni casi, sono i migliori al mondo".

Sullo stesso argomento