thumbnail Ciao,

L'a.d. rossonero si è detto molto fiducioso sulla rimonta in classifica che sta operando la squadra di Allegri: "Il Milan è tornato a marciare nelle medie dei 2 anni passati".

La vittoria casalinga contro l'Udinese ha riportato grande ottimismo in casa Milan. Entusiasta è letteralmente l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, che nel post partita ha tessuto gli elogi della squadra di Allegri.

"Abbiamo stradominato la partita. - ha dichiarato il dirigente a 'Milan Channel' - Balotelli è un grandissimo, sapevamo di aver preso un giocatore immenso. E' entrato perché Pazzini si è fatto male, il calcio a volte è strano... E' una vittoria super, il presidente è molto contento e la rimonta continua".

Galliani non ha poi voluto alimentare le polemiche per il rigore molto dubbio concesso ai rossoneri a fine gara. "Io non ho visto il fallo che ha subito El Shaarawy né il rigore, sono andato negli spogliatoi e non ho visto la televisione. - ha spiegato - Il momento é bello, più che altro per la rimonta che stiamo facendo. Stiamo tranquilli, il Milan è tornato a giocare per le posizioni per cui abbiamo sempre giocato. Stiamo marciando nelle medie dei due anni passati".

Il dirigente rossonero ha poi voluto sottolineare la nuova linea che sta tenendo la società: "I tre attaccanti titolari hanno 60 anni in tre, nel futuro davanti c'è poco da operare. In questa rosa ci sono 28 giocatori, 12 sono nuovi: e tutti stanno facendo bene. - ha sottolineato - Di colpo abbiamo cambiato la pelle del Milan: abbiamo capito che è finita un'epoca. E' l'anno 1 di un Milan che farà bene".

"Anche la società è stata brava, non abbiamo cambiato l'allenatore: un'altra società l'avrebbe fatto. - ha sostenuto Galliani - Io non ho mai fatto un mercato in tensione come quello di gennaio: sono usciti 8 giocatori e ne sono entrati 4. Abbiamo fatto tanto e mi sembra che sia stato tutto azzeccato: sono molto soddisfatto".

Infine un ringraziamento ai tifosi rossoneri, il cui rapporto con la società si è nuovamente rinsaldato dopo le contestazioni estive. "La Curva Sud è stata fondamentale, non ci ha mai contestato e criticato. I tifosi sono stati fantastici. - ha detto - Non finirò mai di ringraziarli, voglio bene loro e loro vogliono bene a me".

Sullo stesso argomento