thumbnail Ciao,

Udinese furiosa con Valeri, il Dg Larini parte all'assalto: "Siamo stati defraudati dall'arbitro, purtroppo non è la prima volta..."

Il dirigente friulano sbotta contro il direttore di gara, reo di aver concesso un rigore dubbio al Milan nel finale di match: "Valeri molto sfortunato con noi..."

L'Udinese cade in pieno recupero contro il Milan a causa di alcune decisioni discutibili dell'arbitro Valeri, a fine gara il direttore generale Larini non le manda a dire e sbotta contro il direttore di gara.

"Sicuramente siamo molto contrariati, abbiamo deciso di non far parlare i giocatori per evitare che possano prendere delle sanzioni. Ci sentiamo defraudati di un punto che avevamo meritatamente portato a casa, tutti hanno visto che non era rigore"- dichiara un furente Larini ai microfoni di 'Sky Sport'.

Quindi il dirigente friulano ricorda: "C'erano già stati dei segnali premonitori quando c'è stato il cambio dell'arbitro, purtroppo quando c'è Valeri non è mai fortunato con noi. E' successo anche contro la Juventus, l'espulsione di Brkic in quel caso non c'era affatto; due anni fa il 4-4 al 93' a San Siro a causa di un fallo di Ibrahimovic su Benatia; ma anche l'espulsione di Inler in Udinese-Parma.

In quel caso contro il Parma Pozzo contestò la designazione di Valeri, che è di Roma, perchè in quel momento ci stavamo giocando la Champions contro una squadra romana".

Infine Larini chiosa: "Sappiamo che il cambio è stato dovuto a cause di forza maggiore, visto che è stato indisposto l'arbitro Massa. Ma tutti noi quando abbiamo visto la designazione di Valeri non eravamo affatto contenti. Tutti coloro che erano allo stadio son rimasti increduli quando l'arbitro ha fischiato il calcio di rigore".





Sullo stesso argomento