thumbnail Ciao,

Il direttore sportivo della Fiorentina ha anche espresso un giudizio sul calciomercato di gennaio in Italia: "I colpi sono stati due: Mario Balotelli e Giuseppe Rossi".

La Fiorentina è di nuovo vincente, l'ostacolo Parma è stato superato brillantemente e il direttore sportivo viola, Pradè, può tirare un sospiro di sollievo. "Ci siamo buttati alle spalle questo gennaio maledetto - ha dichiarato - la vittoria era importante per la classifica, ma soprattutto sotto l’aspetto psicologico. Gli altri risultati vanno bene, ma noi andiamo avanti sulla nostra strada".

Ora i viola tornano in corsa per il terzo posto, anche grazie ai passi falsi delle rivali, Lazio in primis. "Il percorso è quello del gioco e della continuità, - ha affermato il dirigente viola - poi gli altri risultati si guardano dopo".

Con il ritorno di Pizarro in regia, la squadra viola ha trovato un maggiore equilibrio. "Pizarro è uno dei giocatori che ti fanno dipendere da esso, - ha detto Pradè - è fondamentale per noi e credo lo abbia dimostrato anche oggi".

Inevitabile poi per il ds aprire una parentesi su quello che è stato il calciomercato invernale. "Abbiamo comprato tutti giocatori vogliosi di essere parte di questa Fiorentina, come ha già detto Macia. - ha affermato Pradè - I colpi del mercato italiano? Sono stati due, Balotelli e Giuseppe Rossi. Ora però non voglio più discutere di mercato per due mesi, pensa abbia fatto male alla squadra tutto questo parlare".


Sullo stesso argomento