thumbnail Ciao,

Parma sconfitto a Firenze, Donadoni spiega cosa non è andato: "E' mancata la reazione dopo il secondo goal"

Secondo l'allenatore dei ducali, quella dei suoi al 'Franchi' è stata una prova dai due volti: "Primo tempo alla pari, poi il loro raddoppio ci ha tagliato le gambe".

Il Parma incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella in casa col Napoli e vede allontanarsi la zona Europa. Roberto Donadoni spiega cosa non ha funzionato nel match contro la Fiorentina, che ha visto i ducali perdere per due reti a zero.

"Abbiamo giocato il primo tempo alla pari, anche dopo aver preso un goal abbiamo avuto due o tre occasioni importanti che purtroppo non siamo riusciti a sfruttare. Poi nella ripresa il loro raddoppio dopo 5 minuti ci ha un po' tagliato le gambe, soprattutto sotto il profilo mentale - ha spiegato Donadoni - E' mancata infatti una reazione, e questo secondo me è stato il nostro limite di oggi. Ho visto una squadra che correva ma correva a vuoto, segno che non ci credeva più e questo mi dispiace molto".

L'imperativo, per Donadoni, è quello di tornare a correre: "Dobbiamo subito rimetterci al lavoro perchè domenica c’è una gara importante e la nostra classifica esige i tre punti. I nuovi? Mi spiace che il loro esordio sia stato sfortunato sotto il profilo del risultato. Coda non ha problemi, Mariga ha bisogno di giocare e ritrovare anche la sua fisicità ottimale. Comunque hanno dato il loro contributo".

Sullo stesso argomento