thumbnail Ciao,

Chievo ko, Corini si tiene un buon secondo tempo: "Abbiamo fatto meglio, mettendo in apprensione la Juventus"

"Nemmeno all'inizio abbiamo fatto male - dice il tecnico gialloblu - subendo però la loro pressione. Poi siamo migliorati. Scudetto? I bianconeri sono favoriti".

Una battuta d'arresto contro la Juventus era da mettere in preventivo. Per questo, probabilmente in virtù di una classifica ancora confortante, al Chievo non si fanno un gran cruccio dopo l'1-2 del Bentegodi con la capolista. Anzi, per Eugenio Corini la sua squadra si è battuta con onore fino alla fine.

"Mi aspettavo un avversario così, sapevo che la Juve sarebbe arrivata a questa partita con un piglio particolare - dice l'allenatore gialloblu, intervistato da 'Sky' al termine del match - Nel primo tempo li abbiamo attesi troppo, mentre nella ripresa abbiamo fatto meglio, soprattutto nei primi 25 minuti".

Nel complesso, quindi, il bilancio è da considerarsi positivo, almeno secondo Corini. "I miei ragazzi sono stati bravi, disputando una gara di valore - continua - nemmeno nel primo tempo abbiamo fatto male, il problema è che abbiamo subìto la pressione della Juve. Non abbiamo trovato il pari, ma nella ripresa li abbiamo messi in apprensione".

Un commento sulla lotta scudetto tra la stessa Juve e il Napoli, sempre più entusiasmante. "Certamente i favoriti sono i bianconeri, perché sono davanti di 3 punti e perché sono i campioni in carica. Gli azzurri sono l'avversario più pericoloso, e hanno tutte le credenziali pee provarci".

Sullo stesso argomento