thumbnail Ciao,

Il tecnico biancoceleste dribbla ogni polemica sul mercato e chiude al Dortmund: "Sono contento dei miei giocatori. Il Borussia non mi interessa, sto bene alla Lazio".

La Lazio, unica squadra italiana ancora impegnata su tre fronti, ha però arrancato in chiave mercato, mancando proprio nell'ultimo giorno utile l'affare Felipe Anderson, brasiliano inseguito per settimane dagli uomini mercato biancocelesti.

Il tecnico Petkovic, nella conferenza della vigilia di campionato, ha però glissato su ogni possibile polemica con la società, dichiarando: "Non cambio idea da un giorno all'altro. Lavoro con questa squadra, sono contento, cercheremo di ottenere il massimo. Sono contento che sia finito il mercato, si parlava troppo, si continua a parlare. Io non voglio mettere benzina sul fuoco, ora è finito e mi concentro sul futuro".

Quindi archivia il successo di Coppa contro la Juventus e guarda avanti: "Dopo quella gara può solo crescere l'entusiasmo e la convinzione che possiamo vincere contro tutte le grandi squadre. Contro il Genoa ci vuole carattere e gamba, in casa non hanno avuto molta fortuna, ma non ha mai demeritato. L'importante è che noi ritorniamo sul nostro gioco, ultimamente non siamo ancora tornati ai livelli di qualche mese fa. Domani giocano quelli che stanno meglio, dai titolari mi aspetto che diano tutto, che giochino bene e che vincano".

Poi Petkovic nega che l'assenza di Hernanes possa influire sulla disposizione tattica della sua Lazio, e spiega: "Non capisco cosa cambia, anche con lui abbiamo giocato con due punte. Per Hernanes si saprà meglio mercoledì, leggere insinuazioni con tanti punti di domanda è inutile. Spero che torni sano, senza alcuna complicazione, sono sicuro che tornerà l'Hernanes di sempre, si sente già meglio. Domani non conta con quante punte giochiamo, ma la mentalità della squadra".

Infine il tecnico biancoceleste promuove Pereirinha e giura amore alla Lazio: "E' senza dubbio un ragazzo interessante, già lo conoscevo. Ho sentito comparazioni con Diakité a livello di difficoltà con la società. Non dobbiamo fare pressioni su di lui, il gruppo sano e positivo lo aiuterà a inserirsi. Lo facciamo inserire e poi vediamo il suo valore. Per quanto mi riguarda invece sono molto contento di essere alla Lazio e il Borussia non mi interessa, qualche mese fa né io né nessuno si aspettava questo. Io sono concentrato e darò tutto per la Lazio. Trovo inutile parlare di rinnovo, sono contento così com'è adesso, è inutile smuovere le acque, preferisco che le acque siano calme".

Sullo stesso argomento