thumbnail Ciao,

Gli ultimi esami hanno consigliato al brasiliano di prolungare il riposo, lui vorrebbe bruciare i tempi: "Sarei pronto a tornare subito, ma devo accettare la decisione medica".

Rischia di essere più lungo del previsto lo stop di Hernanes. Il brasiliano della Lazio, infortunatosi durante il match di Coppa Italia contro la Juve in seguito di un brutto scontro con Marrone, ha effettuato ulteriori esami neurologici e radiografici che gli consigliano di prolungare il riposo: il suo ritorno in campo potrebbe avvenire tra un mese.

Come evidenzia il 'Corriere dello Sport', i controlli di ieri alla clinica Paideia hanno dato questo responso. Intanto, il ct verdeoro Scolari lo ha già sostituito con Jean del Fluminense nonostante il 'Profeta' vorrebbe bruciare i tempi: "Ho cercato in tutti i modi di mostrare ai medici che stavo bene e che sarei stato pronto per tornare subito in campo. Loro però, mi hanno detto che come da protocollo, devo rimanere sotto osservazione ancora per qualche giorno, a causa del colpo alla testa che ho subito. Ho dovuto accettare questa condizione", ha detto a 'Gazetaesportiva.net'.

Sarà il neurologo, in sintonia con lo staff medico della Lazio, a valutare i rischi, a fissare con precisione i tempi di rientro del giocatore. Hernanes nelle prime settimane dovrà evitare i contatti fisici, non potrà colpire di testa il pallone a causa del trauma cranico con perdita di conoscenza riportato durante il match dell'Olimpico.

Nel frattempo, resta il rammarico per il mancato approdo di Felipe Anderson alla corte di Petkovic. La società capitolina si prenderà qualche giorno di riflessione, per poi pianificare una nuova missione in Brasile e dialogare col Santos. Nelle ultime battute di mercato, l'affare era saltato per il mancato accordo tra il club 'verdeoro' e il fondo inglese (che detiene metà cartellino del giocatore) sulla suddisivione dei soldi incassati dalla Lazio.

Sullo stesso argomento