thumbnail Ciao,

Il centrocampista rossonero è stato ascoltato per meno di un'ora nell'ambito dell'inchiesta per gli insulti razzisti che hanno portato alla sospensione dell'amichevole.

Prosegue l'inchiesta della Procura di Busto Arsizio per i cori razzisti che lo scorso 3 gennaio hanno portato alla sospensione nella città lombarda dell'amichevole fra la Pro Patria e il Milan.

Oggi sono stati sentiti in qualità di testimoni altri due giocatori rossoneri: prima il difensore Daniele Bonera, poi il centrocampista Kevin-Prince Boateng, una delle vittime principali degli insulti da parte di un gruppo di tifosi locali.

Boateng ha lasciato la Procura dopo neanche un'ora, per poi allontanarsi a bordo di un auto con i vetri oscurati, per tenere alla larga cronisti e cameraman pronti ad intervistarlo. Il prossimo giocatore rossonero a dare la propria testimonianza in Procura dovrebbe essere Stephan El Shaarawy.

Sullo stesso argomento