thumbnail Ciao,

Il neo acquisto del Parma ha rilasciato le prime dichiarazioni, rivelando tutta la sua felicità per la scelta fatta, dichiarando di sentirsi a casa nell'ambiente emiliano.

Il Parma ha ufficializzato il nuovo rinforzo per il reparto difensivo che, di fatto, dovrà prendere il posto di Zaccardo che è andato al Milan. Andrea Coda arriva dall'Udinese e ha rivelato tutta la sua felicità per la scelta fatta, arrivando in una piazza che ha sempre stimato.

Coda è stato presentato oggi a Collecchio prima del primo allenamento con il resto del gruppo e ha voluto ringraziare il dirigente Leonardi, come riportato sul sito ufficiale del cub: "Sono contento della stima che il direttore Leonardi nutre nei miei confronti.

Ci conosciamo ormai da 7 anni, fu lui a portarmi a Udine dall’Empoli. Non avrei mai pensato di venire, anche se ho sempre detto che Parma era una piazza molto desiderata da parte mia. Qui mi sento quasi a casa, perché sono di Massa quindi sono molto vicino. Questa è sicuramente la ciliegina che mancava sulla tort
a".

Il difensore ha parlato anche dei suoi nuovi compagni e del calore del pubblico: "Di giocatori ne conosco tanti. Con Galloppa sono cresciuto assieme, e poi Marchionni, Mirante, Palladino, Rosi. Mi spiace arrivare subito dopo la prima sconfitta in casa, ma anche col Napoli ho visto una squadra che non molla.

Sono contento anche di arrivare in una piazza accogliente e calorosa, con uno stadio con il pubblico vicino al campo che fa sentire il proprio appoggio. Questa è una cosa che ho notato ogni volta sono venuto a giocare qui e a un giocatore fa molto piacere. Col Napoli ho visto una squadra in palla, che ha avuto una grande reazione una volta andata in svantaggio
".

Infine una breve presentazione, comunicando tutta la voglia di far bene: "Sono 1,90, non certo un brevilineo. La mia caratteristica principale è il colpo di testa. A Udine ho giocato in tutti i ruoli della difesa a tre e mi sono sempre trovato bene. Sono a disposizione, le scelte le fa il mister e io mi metto a disposizione. Io erede di Zaccardo? Fa molto piacere essere accostati a un campione del mondo che a Parma ha lasciato sicuramente il segno. Cercherò di non farlo rimpiangere".

Sullo stesso argomento