thumbnail Ciao,

Il presidente della Federazione non ne puo' più dei continui scontri dialettici post-partita e si augura che l'incontro tra Braschi e i club possa porre fine a questa abitudine.

Gli strascichi delle polemiche relative agli episodi di Juventus-Genoa continuano a farsi sentire, e stavolta a dire la sua è stato il presidente della F.I.G.C. Giancarlo Abete, che non ha potuto fare a meno di rispondere in merito alle dichiarazioni roventi di Antonio Conte e Giuseppe Marotta, nel corso di Gr Parlamento.

Bisogna sempre distinguere l’ambito disciplinare da quello di una politica sportiva” – ha detto il numero uno della Federcalcio – “i comportamenti tenuti da Conte e Marotta verranno sottoposti a giudizio dagli organi competenti in materia disciplinare, mentre per quanto riguarda la politica sportiva, credo sia giusto criticare, ma sempre evitando tensioni sproporzionate”.

Lunedì 4 febbraio ci sarà un incontro tra Stefano Braschi (referente della Commissione Arbitri Nazionali di Serie A per il presidente dell’A.I.A., ndr) e le società” – prosegue nel corso della trasmissione ‘La politica nel pallone’ – “quello sarà il momento migliore per far valere le proprie ragioni. Malauguratamente in Italia esiste questa abitudine di far ricondurre all’arbitro la responsabilità di ogni male, è una cosa che accade solo qui e che deve finire”.

Sullo stesso argomento