thumbnail Ciao,

Venerdì si va a Roma nell'anticipo della 23esima giornata. Si gioca finalmente contro i capitolini, sul campo, dopo tutte le polemiche della gara d'andata.

Ci sono voluti 180 minuti tra Chievo e Palermo per battere mister saracinesca. Negli ultimi anni, a Cagliari, Stefano Sorrentino è diventato un tabù: prestazioni grandiose, e continue, in terra sarda. Lui che in città ci viveva da giovanissimo, quando il padre militava tra le fila rossoblù. Solo al 90' Thiago Ribeiro ha spezzato la maledizione dell'estremo difensore.

COSA VA -
Nonostante la miriade di occasioni avute e un super Sorrentino a dire di no in almeno cinque nitide occasione, la formazione di Pulga e Lopez non si è mai persa d'animo. Certo, nel secondo tempo ci sono stati alcuni minuti di pausa nella manovra, ma nel complesso non si è mai smesso di attaccare.

Va ovviamente il risultato, visto come si era messa la gara, visto Sorrentino. Va il pubblico, ancora una volta decisivo nel sostenere i propri idoli dopo il goal subito. Va la scelta degli allenatori, Thiago Ribeiro finalmente in rete, finalmente decisivo.

COSA NON VA - Il rovescio della medaglia relativo alle occasioni avute è ovviamente il fatto di non riuscire a spingere la palla dentro. Se su dieci azioni pericolose il goal arriva solo all'ultimo, la mira non è poi così ottimale.

Anche se il numero uno avversario, come detto sopra, è veramente in giornata di grazia dopo aver messo piede all'Aeroporto di Elmas. Piuttosto manca la decisione nei cross e nei calci d'angolo: la rete è arrivata da un bel traversone, ma i traversoni di Pisano e compagni , prima dell'1-1, parevano un film horror.

TOP E FLOP - Pericolo costante Ibarbo, palla al colombiano e speriamo inventi qualcosa. La tattica rossoblù, nelle ultime gare, è proprio questa. Deve solo migliorare il feeling con la conclusione, questa sconosciuta per lui. E' tornato a lottare Pinilla, ma la rete su azione è ancora tabù.

Sau ha creato, ma è apparso più opaco del solito. Idem Dessena, annullato da Kurtic a centrocampo, e Pisano, purtroppo continua delusione sulla fascia, spesso fuori posizione e poco attento sulle ripartenze degli ospiti.

CONSIGLI PER IL MISTER - Il tridente non ha reso come sperato, il sistema di gioco con Nainggolan dietro le due punte pareva aver conquistato i due tecnici. Che hanno deciso di accantonarlo contro il Palermo. Risultato positivo? Nì.

Cossu è entrato in campo applaudito dal suo pubblico, dalla sua città. Ma nonostante la voglia di riprendersi il posto non è ancora superiore ai trequartisti titolari, sopratutto se Nainggolan tornerà a giostrare dietro i due attaccanti.

FUTURO - Venerdì si va a Roma, nell'anticipo della 23esima giornata. Giallorossi in una situazione di classifica difficile, viste gli acquisti del pre-campionato e il progetto programmato. Si gioca finalmente contro i capitolini, sul campo, dopo tutte le polemiche della gara d'andata.

Per gli isolani fare risultato o vincere all'Olimpico varrebbe triplo: si darebbe continuità ai risultati del 2013, si allungherebbe sul terzultimo posto e si fermerà quella Roma con cui tanto si è discusso da fine 2012 ad oggi.

Sullo stesso argomento