thumbnail Ciao,

E' a metà tra Genoa e Juventus, ma Immobile non ha problemi a sbilanciarsi sui fatti dello 'Stadium': "Per me il rigore non c'era, l'arbitro ha fatto bene..."

L'attaccante rossoblù si sbilancia sul contestatissimo episodio di sabato scorso e nega di aver sentito la frase 'incriminata' attribuita erroneamente all'arbitro Guida.

Il suo cartellino è a metà tra Genoa (dove gioca attualmente) e Juventus, le 'nemiche' del match di Torino di sabato scorso. Ma Ciro Immobile non ha problemi a dire ciò che pensa: niente compromessi, solo la sua verità, la sua visione dei fatti, dopo le tante contestazioni arbitrali da parte bianconera.

L'attaccante rossoblù, interpellato sulle polemiche dello 'Stadium' a margine del Galà Aic (in cui è stato premiato come miglior giocatore della B 2011-12, assieme a Insigne e Verratti), si è espresso senza peli sulla lingua circa il presunto mani di Granqvist nel recupero: "Secondo me non c’era il rigore, l’arbitro non l’ha dato e ha fatto bene a non darlo".

Il regolamento, a suo avviso, è chiarissimo in casi simili: "A noi hanno insegnato - le parole di Immobile, riportate da 'TuttoSport' - che se la palla colpisce prima un’altra parte del corpo, e soltanto dopo la mano, il braccio, allora non ci sono gli estremi per fischiare e assegnare il penalty. Nel caso di Granqvist, la dinamica è stata questa".

Sul fatto se l'arbitro Guida abbia pronunciato la famosa frase 'non me la sono sentita' (peraltro smentita in seguito dal diretto interessato), la sua posizione è più cauta: "Se l’ha detta in campo, io quella frase non l’ho sentita. Però avete visto che casino che c’era... Davvero, riguardo alla polemica, non ho molto da dire. Riguarda loro".

Loro che potevano essere i suoi compagni di squadra, già da quest'anno, ma Preziosi ha deciso diversamente: "Nessun rimpianto. Anche se devo ammettere che giocare per la prima volta allo 'Stadium' è stato davvero emozionante, per me. Sono comunque in una grande società, il Genoa. Futuro? Vediamo cosa succederà a fine stagione". Come a dire, io in una chiamata da Torino ci spero sempre...

Sullo stesso argomento