thumbnail Ciao,

L'attaccante granata, autore di una bellissima doppietta a San Siro, ha commentato la prestazione personale e il risultato, esprimendo tutta la sua soddisfazione.

Il Torino conferma l'ottimo momento andando a pareggiare sul campo dell'Inter. Il 'Man of the match' è stato sicuramente Riccardo Meggiorini, autore di una bellissima doppietta: l'attaccante granata ha rivelato la propria felicità per la prestazione personale.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il centravanti di Ventura ha dichiarato di voler continuare su questa strada: "Questi sono stati i miei primi 2 goal della stagione, ci sono andato vicino altre volte e ce l'ho sempre messa tutta, ho un pò modificato il mio stile, voglio usare questo termine, e gestisco meglio le forza, mentre prima non arrivavo alla porta o arrivavo poco lucido: può essere un punto di partenza. L'atteggiamento del Torino? Per il nostro gioco, noi dobbiamo sempre cercare di vincere, indipendentemente dallo stadio in cui giochiamo".

Meggiorini ha colpito proprio la squadra che lo ha lanciato nel calcio che conta: "Se penso all'inizio della mia carriera, ho bellissimi ricordi che non dimenticherò mai, ringrazio l'Inter: ho rivisto Ausilio e Baresi e mi ha fatto un certo effetto. Io prodotto del vivaio? Beh sì, sono tra quelli, come Destro. Ripeto: adesso spero di dare continuità alle mie prestazione, soprattutto dal punto di vista del goal. Chi mi ha dato la maglia? Cassano e Guarin. Rammarichi per non aver vinto? Qualche piccolo rammarico ci può essere su qualche occasione del secondo tempo. Inter in difficoltà? Sì, ma per merito nostro. Se volevo far esonerare anche Stramaccioni dopo Gasperini? No, a me lui piace".

Sullo stesso argomento