thumbnail Ciao,

Il difensore brasiliano ha commentato il pareggio casalingo contro il Torino, attribuendo buona parte del risultato alla sfortuna e facendo considerazioni sugli avversari.

L'Inter non riesce ad approfittare del passo falso delle altre squadre di vertice e pareggia in casa contro il Torino. Il difensore brasiliano Juan Jesus ha commentato la partita facendo una particolare considerazione sugli avversari che scendono in campo a San Siro.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il centrale sudamericano non si spiega alcune dinamiche di gioco: "La partita di stasera? Secondo me gli altri, quando vengono qui, sembra che diventino altri giocatori, però non lo so, dobbiamo lavorare ancora, possiamo fare bene, ma c'è tanto da migliorare. Il secondo goal di Meggiorini è stata colpa mia, ho fatto un errore di posizione, succede".

Per quanto riguarda gli obiettivi stagionali Juan Jesus resta ottimista: "Oggi siamo stati sfortunati, dobbiamo lavorare per vedere dove sbagliamo e fare meglio. Se siamo andati meglio quando siamo finiti in svantaggio? Non era troppo tardi, quando hai tempo, devi sempre far bene, e noi avevamo avevamo altri 45'. Gli obiettivi? E' tutto ancora aperto, arriviamo in zona Champions e poi pensiamo allo scudetto".

Infine un commento sulle situazioni di mercato, in entrata e in uscita: "Coutinho verso il Liverpool? Non c'ho parlato, ma qualsiasi cosa succeda, lui resterà per sempre un mio amico, non mi ha detto niente però. Paulinho in arrivo? Lo conosco dal calcio brasiliano e dalla nazionale, è una brava persona e un bravo calciatore, se viene qui può fare bene".

Sullo stesso argomento