thumbnail Ciao,

Il presidente del Catania è tornato sulle polemiche tra le due società, ritenendo di essere stato provocato dal club di Agnelli fino ad essere deferito ingiustamente.

Proseguono i botta e risposta a distanza tra Catania e Juventus. Dopo le feroci proteste bianconere di ieri sera il presidente rossazzurro Antonino Pulvirenti è tornato sul duello con i bianconeri, ritenendo di essere stato provocato fino al deferimento.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il patron del club siciliano ha fatto il punto della situazione sugli animi nervosi di diverse società: "La stagione entra in una fase delicata, ogni episodio si ingigantisce, e può succedere che si vada oltre il limite con il nervosismo: è successo a noi, è successo alla Juve, e occasionalmente potrà continuare ad accadere, anche questo fa parte dell'ordine di cose che riguarda il calcio".

Tornando sulle frizioni con i bianconeri Pulvirenti rivela di aver subito provocazioni, dichiarando di non volersi arrendere: "Fosse stato per me questo episodio non ci sarebbe stato, dato che ci si è arrivati perché sono stato ripetutamente provocato dalla Juventus; sono stato deferito, per quella che ritengo potesse essere definita una battuta, e mi difenderò nelle sedi opportune".

Sullo stesso argomento