thumbnail Ciao,

Dopo il ko della Fiorentina a Catania, Montella se la prende con la malasorte: "Da quando nel calcio non mi è mai capitato un periodo del genere"

L'allenatore napoletano, nonostante il periodo nero dei gigliati, non abbassa la guardia: "Vogliamo l'Europa, dalla porta principale o meno. Aquilani? Ha sbagliato atteggiamento".

La sconfitta di Catania fa perdere ulteriore contatto dalla zona Champions alla Fiorentina, incappata in un autentico periodo nero. Vincenzo Montella se la prende con la sfortuna e, nonostante la serie negativa, fa vedere di non voler abbassare la guardia.

"Anche oggi la squadra ha giocato bene, mostrando maturità e creando tanto, dopo il pareggio i miei mi sono piaciuti, abbiamo avuto la partita in pugno, ma il calcio è anche questo - ha evidenziato il tecnico - Il Catania alla fine ci ha fatto male, ma la nostra idea di calcio non deve cambiare, non ricordo di aver mai vissuto un momento così poco fortunato, il vento cambierà".

Gli obiettivi dei viola, non cambiano: "Vogliamo entrare dall'Europa, dalla porta principale o meno, ma non cambiano le nostre ambizioni e le nostre idee di gioco - ha assicurato l'Aeroplanino - Sicuramente la classifica adesso è più corta, ma non cambia la nostra ideologia: bisogna ricercare il gioco, giocando a calcio. Mercato? Abbiamo varie soluzioni ed interpreti con caratteristiche diverse".

Sull'espulsione di Aquilani, Montella bacchetta il proprio giocatore: "Credo più all'arbitro che a lui, sono atteggiamenti che non piacciono e che non devono accadere". Chiusura dedicata all'accoglienza del Massimino: "Ho sentito un grandissimo affetto, è stata una bella giornata di sport al di là della sconfitta".

Sullo stesso argomento