thumbnail Ciao,

Zeman bacchetta la Roma e rimette in gioco Steke&Lobont: "Forse eravamo convinti si giocasse più tardi, ci siamo svegliati dopo. In porta sarà titolare chi starà meglio"

Il tecnico boemo continua a credere però nella possibilità della sua squadra di poter ancora agganciare il terzo posto in classifica.

Le lacune difensive hanno ancora una volta compromesso il cammino della Roma verso il terzo posto. Il pareggio per 3-3 contro il Bologna potrebbe essere decisivo per molti, ma non per Zeman, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24.

"E' cambiato qualcosa in meglio a livello fisico, ma ci siamo svegliati troppo tardi, forse pensavamo che si giocasse alle 13.30, invece erano le 12.30. Per fortuna siamo riusciti a recuperare il risultato e a portare a casa un pareggio. La difesa? Abbiamo sbagliato come reparto, ci sono stati errori di valutazione delle situazioni. Sono errori che non ci possiamo permettere. Sul goal di Gabbiadini noi lo abbiamo rimesso in gioco con il nostro movimento. Penso che nella seconda metrà del secondo tempo abbiamo giocato meglio, anchese abbiamo comunque sbagliato palle facili in costruzione".

Sul mercato e sull'eventuale arrivo di Viviano, Zeman è chiaro. Non lo è invece su colui che sarà il portiere titolare nella prossima partita dopo gli errori odierni di Goicoechea: "Viviano? Per me è fantasia, ho tre portieri e non ho motivo per aggiungere il quarto. Chi starà meglio, chi vivrà meglio la situazione coi compagni e con la difesa sarà il titolare".

L'obiettivo del boermo continua ad essere il terzo posto: "Giochiamo partita su partita, abbiamo recuperato un punto sulla Lazio, ci sono ancora 16 partite per provarci. Normale che dovremo migliorare per superare meglio gli avversari. Quanti punti in più con maggiore disciplina? La disciplina aiuta a fare risultati migliori, ma non so esattamente quanti. Non ne voglio parlare di quando faremo un eventuale codice".

Sullo stesso argomento