thumbnail Ciao,

Il centrocampista bosniaco ha anche dato un consiglio a Tachtsidis, al centro di polemiche per il dualismo con De Rossi: "Gli ho detto che non deve mettersi pressione".

Il successo in Coppa Italia sull'Inter, nonostante i seri infortuni occorsi a De Rossi e Destro, ha dato grande fiducia alla Roma e ai suoi giocatori, che ora preparano la sfida in campionato contro il Bologna. Il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic, intervistato dal canale tematico 'Roma Channel', si è detto molto ottimista sulla seconda parte di stagione dei giallorossi.

"Voglio vincere e sono nella società giusta, - ha affermato - questa squadra ha un grande futuro. Siamo migliorati, ora prendiamo meno goal. Dobbiamo avere più fiducia ma quella arriva con le vittorie, e credere di più in noi stessi. Forse segnamo meno, ma le occasioni ci sono, dobbiamo essere più concreti sotto porta".

Il giocatore bosniaco crede nella rimonta Champions. "Abbiamo il potenziale per stare fra le prime tre, - ha affermato - la stagione è ancora lunga e può succedere di tutto".

Sarebbe importantissimo poi, per il progetto giallorosso, riuscire a vincere la Coppa Italia. "Nel ritorno contro l'Inter giocheremo come guerrieri. - ha assicurato Pjanic - Vogliamo andare in finale. Faremo di tutto per vincere questo trofeo, non importa chi ci troveremo davanti".

Pjanic, infine, si è espresso sul dualismo De Rossi-Tachtsidis, dando un consiglio al giocatore greco, spesso fischiato dai tifosi. "Gli ho detto che lui non deve mettersi pressione. - ha spiegato - In questo momenti ci siamo passati tutti. E' la prima volta che gli succede e non sa come reagire. Ho parlato un po' con lui, ma gli ho solo detto di giocare e di non ascoltare nessuno, le qualità le ha".

"Crediamo in lui, - ha concluso il centrocampista bosniaco - sono situazioni che possono ricapitare ma in futuro sarà più preparato. È sempre difficile quando stai male, ma lui è un ragazzo intelligente e saprà uscirne".

Sullo stesso argomento