thumbnail Ciao,

Dominio delle spagnole Real Madrid e Barcellona, l'Italia arranca con le sue cinque rappresentanti: Napoli boom con Manchester City e Borussia Dortmund.

  • Real Madrid club più ricco per l'ottavo anno
  • Le sei prime posizioni rimangono inalterate
  • Cinque nazioni differenti tra le prime venti
  • Manchester City, Borussia Dortmund e Napoli salgono di cinque posizioni
  • Premier League, la più rappresentata
  • L'Italia fatica a tenere il passo
  • Ricavi cresciuti del 10%
Niente crisi, siamo il calcio. Almeno all'estero. Il rapporto Deloitte, che fotografa la situazione economica dei venti club più ricchi al mondo, vede le prime sei posizioni confermate, con due spagnole, tre inglesi e una tedesca. Anche senza evidenziare i propri nomi è facile capire di chi si tratta.

DELOITTE MONEY LEAGUE - TOP 20
CLUB

1. Real Madrid
2. Barcelona
3. Manchester Utd
4. Bayern Munich
5. Chelsea
6. Arsenal
7. Manchester City
8. MILAN
9. Liverpool
10. JUVENTUS
11. Bor. Dortmund
12. INTER
13. Tottenham
14. Schalke 04
15. NAPOLI
16. Marsiglia
17. Lione
18. Amburgo
19. ROMA
20. Newcastle


ENTRATE 11-12

€512.6m
€483m
€395.9m
€368.4m
€322.6m
€290.3m
€285.6m
€256.9m
€233.2m
€195.4m
€189.1m
€185.9m
€178.2m
€174.5m
€148.4m
€135.7m
€131.9m
€121.1m
€115.9m
€115.3m


Dopo Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern, Chelsea e Arsenal, la prima italiana è il Milan, all'ottavo posto. I rossoneri, però, sono stati scavalcati dal Manchester City di Mansour, nuova potenza milionaria degli anni 2000.

Tra le prime venti presenti altre tre italiane, la Juventus (decima), l'Inter (dodicesima, lo scorso anno tra i primi dieci posti) e Napoli, al quindicesimo gradino dopo aver scalato cinque posizioni, come il già citato City e il Borussia Dortmund, e la Roma, diciannovesima.

I primi 20 club hanno accumulato 4,8 miliardi di introiti nel 2011-12, il 10% in più rispetto all'anno prima. Statisticamente 7 militano in Premier, 5 in Serie A, 4 in Bundesliga, 2 nella Liga e 2 nella Ligue. Salgono Corinthians e Galatasaray, in cui i soldi girano eccome. Per non parlare del PSG.

Deloitte cominciò la sua analisi nel 1996-97. Il Real Madrid era a 85 milioni, ora è sopra i 500. Numeri assurdi, insomma. "E' interessante vedere la disparità tra le squadre spagnola e il resto della Liga, nessuna delle altre squadre iberiche è nella top venti" fanno notare.

Per trovare delle francesi bisogna scendere fino al 16esimo e 17esimo posto, con Olympique de Marseille e Olympique Lyonnais. Il City, che ha scalato cinque posizioni, è stato 'aiutato' dalla vittoria della Premier League e dalla qualificazione in Champions.

La Juventus, seconda delle italiane, ha beneficiato dalle entrate del suo Stadium. Ciò che limita le squadre di Milano e quelle di Roma. Non c'è bisogno di ricordare come uno stadio di proprietà cambi le carte in tavola.

Dati totali quadruplicati rispetto al '97, quando si iniziò. Le top venti generano mercato pari a un quarto di quello totale europeo. Praticamente il gotha milionario.

Sullo stesso argomento