thumbnail Ciao,

Il fantasista argentino fissa gli obiettivi stagionali con i rossazzurri: prima la salvezza e poi qualcosa di più. E magari andando in doppia cifra: "Spero migliori il mio bottino"

Alejandro Gomez, fantasista del Catania, intervistato ufficialmente dalla Lega Serie A nella consueta rubrica 'A tu per tu…' ha parlato del suo rapporto con la piazza siciliana, del suo presente e del suo futuro. E non solo.

‘El Papu’ si presenta cosi: “Ho sempre giocato in attacco e la mia posizione è sulla fascia sinistra. I miei punti di forza sono velocità e dribbling. Riesco a saltare l'uomo e da quando sono arrivato in Italia ho imparato tante cose sulla fase difensiva, che per la verità non è mai stata il mio forte".

Ma sull’amore con la città etnea non ha dubbi: “Catania è una città molto appassionata e i tifosi sono sempre al nostro fianco. La squadra è migliorata anno dopo anno, ma il nostro obiettivo primario resta sempre quello di rimanere nella Serie A. Quest'anno però credo che potremmo fare ancora di più".

L’argentino, però. ha ancora davanti gli occhi l’emozione del primo goal nella massima serie: “Non dimenticherò mai il gol che ho segnato contro il Napoli al Massimino. Perdevamo 1-0, quando a un certo punto parte un cross dalla sinistra da parte di Ricchiuti, Maxi Lopez va verso il primo palo ma non ci arriva, così con il sinistro l'ho messa in rete. E'stato un momento meraviglioso".

Poi sull’obiettivo personale, è chiaro come sia la doppia cifra, il primo traguardo: “Cerco sempre di migliorare il mio bottino della stagione precedente. Ho segnato 4 reti l'anno scorso, ora voglio almeno raddoppiare, sarebbe fantastico segnare 8-10 gol".

 

 

 

Sullo stesso argomento