thumbnail Ciao,

Il tecnico del Napoli non ha potuto fare a meno di ricordare il grande rapporto che aveva stretto con il presidente della Sampdoria durante la sua permanenza in terra ligure.

Anche Walter Mazzarri si unisce al cordoglio nazionale per la scomparsa del presidente della Sampdoria Riccardo Garrone, avvenuta ieri dopo una lunga malattia. Il tecnico del Napoli ha trascorso un biennio di alti e bassi alla guida del club blucerchiato tra l’estate del 2007 e quella del 2009.

Ai microfoni di ‘Sky Sport 24’ il tecnico toscano ricorda l’uomo, più che il presidente, elogiandone le qualità morali che ha saputo riconoscergli. "Avevamo un ottimo rapporto, con lui c’era solo da imparare, non posso che parlare bene di lui - ammette l’allenatore - era la massima carica del club ma anche un uomo d’altri tempi: carismatico, squisito, di grande spessore. Del periodo in Liguria ricordo soprattutto i risultati sportivi (il primo anno centrò la zona Uefa con due turni d’anticipo, ndr), due anni molto belli”.

Prosegue svelando il tipo di rapporto che si era instaurato tra i due. “Parlavamo spesso, ma non interferiva mai con il mio lavoro, amava chiedere con signorilità. Un giorno volle salire in macchina con me e capitò di conversare su faccende private: ebbi la certezza di avere a che fare con un grande uomo”.

Sullo stesso argomento