thumbnail Ciao,

Il centrocampista slovacco, che si prepara a restituire la fascia di capitano a Paolo Cannavaro, ha tracciato un bilancio della trasferta fiorentina sul suo sito web.

Il Napoli ha conquistato a Firenze un punto prezioso. La vetta è distante adesso cinque lunghezze, che non sono comunque troppe per nutrire ambizioni elevate. Domina l'ottimismo nel pensiero di Marek Hamsik, che ha affidato al suo sito le riflessioni sulla trasferta in terra toscana. Il bicchiere, secondo lo slovacco (autore dell'assist per il goal di Cavani), è mezzo pieno.

"Abbiamo ottenuto un altro risultato positivo, pareggiando in casa della Fiorentina. La partita si è giocata sotto la pioggia e la squadra di casa ha disputato una delle sue migliori prestazioni, passando peraltro in vantaggio con un tiro di Roncaglia dalla lunga distanza che sorprendentemente è finito nella nostra porta. Ma nel calcio succede anche questo, l’importante è che abbiamo saputo reagire e pareggiato con Cavani prima dell’intervallo".

Nella ripresa i partenopei hanno sfiorato il successo: "Dopo il cambio di campo abbiamo avuto un’altra possibilità per passare in vantaggio, ma non siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Ora guardiamo avanti e pensiamo alla prossima gara, di nuovo in trasferta, a Parma".

La settimana del Napoli, del resto, era stata dolcissima: "Avevamo ricevuto un bellissimo regalo con la restituzione dei due punti e la revoca della squalifica a Cannavaro e Grava", è l'annotazione di Hamsik, che si prepara a restituire la fascia di capitano al legittimo proprietario, ovvero Paolo Cannavaro. Mazzarri, infatti, sembra intenzionato a ripresentare il difensore dal 1' al Tardini.

Sullo stesso argomento