thumbnail Ciao,

Il giovane attaccante francese è una delle note positive di questo momento, comunque altrettanto positivo, della squadra di Massimiliano Allegri.

Sia contro la Sampdoria che contro il Bologna nel Milan ha brillato in quanto a prestazione ed impegno il giovane francese M'Baye Niang, schierato da Allegri come attaccante esterno nel tridente d'attacco. A Milanello stanno plasmando il ragazzo: dopo qualche bravata gli hanno spiegato che all'interno della società rossonera c'è molta attenzione ai comportamenti ed anche al look, non è contemplato poter uscire al di fuori dagli schemi.

Ecco come sta vivendo questo suo importante momento: "Non mi aspettavo di giocare così tanto, sono contento e sorpreso. Voglio continuare in questo modo, non mi spaventano affatto le pressioni. Quando mi alleno cerco di dare sempre il massimo. Allegri perde molto tempo con me, crede che io possa portare qualità alla squadra. Spero sia contento di quello che ho fatto sino a questo momento. Mi piacerebbe poter restare al Milan tutta la vita".

Niang ha poi continuato: "Sarebbe bello poter giocare con un campione come Kakà, aiuterebbe noi giovani a crescere. Balotelli? Mi piacerebbe poter giocare insieme a lui. Sono convinto che ancora abbiamo delle possibilità per arrivare in Champions. Il giocatore più forte del Milan è El Shaarawy".

Ma Allegri cosa ne pensa? Anche se pare soddisfatto il tecnico non vuole affatto far montare la testa al ragazzo: "Non bastano due partite per essere considerato un giocatore da Milan". Da qui fino al 2017 però, anno di scadenza del contratto del francese, strada per migliorare e per essere considerato da Milan ne potrà fare.

Sullo stesso argomento